Social
 
Tweets
Marco Desiato | Lytro: la rivoluzione della fotografia
Sono un WebArchitect and PHP Developer, e vivo a Roma (Italia).
realizzazione siti web roma, web developer, programmatore, sviluppatore siti web, siti web roma
543
single,single-post,postid-543,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-7.5,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.3,vc_responsive
 

Lytro: la rivoluzione della fotografia

Lytro camera

03 Feb Lytro: la rivoluzione della fotografia


Lytro è una start-up fondata nel 2006 e finanziata dall’Università di Stanford, che si occupa di tecnologia “light field” e delle sue applicazioni.
Dopo quindici anni di studi e sperimentazioni, è stata creata la prima fotocamera Lytro che sfrutta un particolare sensore che permette di modificare il punto di messa a fuoco delle foto in fase di post-produzione, ovvero dopo aver scattato la foto.

Questo particolare fotocamera utilizza una lente con zoom ottico 8×35-280mm con apertura f/2 costante. Il suo speciale sensore (Light Field Sensor) riesce a catturare l’intensità e la direzione di circa 11 milioni di raggi di luce (11 Megarays) sull’intera scena, e ciò permette di ricreare le diverse messe a fuoco in un secondo tempo.

E’ caratterizzata da un design innovativo: un parallelepipedo in alluminio da 4 centimetri di lato e lungo 11 centimetri, con un display touch sul lato opposto dell’obiettivo, attraverso il quale è possibile visualizzare le foto e modificare all’istante il punto di messa a fuoco. Presenta una parte in silicone per una maggiore presa del dispositivo su cui compaiono unicamente due pulsanti, uno per l’accensione e uno per lo scatto.
E’ disponibile in cinque colorazioni: rosso, celeste, grafite, verde e rosa.
La fotocamera Lytro non dispone di slot per le memory card ma viene distribuita con una memoria interna da 8GB (350 foto) e 16 GB (750 foto) su cui vengono salvate le foto in file in formato LFP (Light field picture) visualizzabili tramite apposito software.
L’alimentazione avviene grazie ad una batteria interna, ricaricabile tramite cavo usb e con il quale è possibile scaricale le foto direttamente sul proprio computer.

Recentemente, l’azienda ha reso disponibile l’aggiornamento 1.1 del firmware che introduce miglioriela possibilità di selezionare i tempi di posa (da 1/250 fino a 8 secondi), sensibilità ISO (tra gli 80 ed i 3200 ISO) e un filtro a densita neutra (filtro ND).

Tra le nuove funzionalità introdotte, la più interessante riguarda il Perspective Shift, il quale consente di variare leggermente l’angolo di scatto trasformando le foto in vere e proprie “living pictures”. A completare la serie di novità, Lytro mette inoltre a disposizione dell’utente nove filtri dinamici creativi per ottenere facilmente effetti di qualità sulle nostre foto, in perfetto stile Instagram.

Video

La Lytro Camera non è ancora disponibile in Italia, ed il suo prezzo va da 399$ per i modelli da 8GB ai 499 per il modello da 16GB.

Di seguito e sul sito dell’azienda troverete diverse foto per sperimentare la tecnologia “light field”.

Clicca per riposizionare la messa a fuoco
Doppio click per zoommare
Clicca e trascina per il Perspective Shift

Potrebbe interessarti